Fogli di Viaggio

Menu

Saluti Da Akbulak- Orenburskij Rajon

Retro cartolina



Testo cartolina

Il treno che lento scorre fra le casette polverose, trascura quest’ultimo villaggio di Russia (40 km dal confine con il Kazakistan), per puntare già ai sogni di Tamerlano e del Gran khan, lì nelle vaste terre kazake: Akbulak,un tempo stazione intermedia di un lungo convoglio di storia e popoli, oggi obliato borderline, reticolato di filo spinato fra due sorelle divise e contrite. Qui, dove per prima la mezzaluna e la croce si sposarono in una sovrapposta falce e martello, non vi arrivano che radi viaggiatori; ed in questa steppa sconfinata il respiro s’unisce per sempre al sospirare gelido dell’Asia Centrale. Arrivare tanto lontano, per chiederci cosa ci abbia spinto a partire…un sogno, un’illusione, una ricerca. Dopotutto un viaggio è sempre nel profondo di noi, ed i luoghi in cui arriviamo, per caso o per scelta, sono lo specchio della nostra anima. Lasciarsi sospingere dal vento della ricerca per ritrovare noi stessi in forme diverse.

Categorie:   Cartolina